Stampa lista - Biblioteca

Fogarolo F
Gli ausili nel contesto dell’integrazione scolastica
Dati editoriali: Dispense Corso di Alta Formazione "Ausili per l'Autonomia e la Partecipazione". Associazione La Nostra Famiglia IRCCS E.Medea
Abstract: La lezione approfondisce l’uso delle tecnologie assistive per allievi con disabilità in un contesto di inclusione scolastica. Dopo un'introduzione sul sistema scolastico italiano, caratterizzato come è noto dell'integrazione degli alunni con disabilità nelle classi comuni, si analizzano le specificità, ma anche le criticità, che presenta in questo ambito l'utilizzo delle tecnologie informatiche e assistive per gli alunni con disabilità. Da alcuni anni una risorsa importante è rappresentata dal sistema di consulenza, diffuso sul territorio, nato con il progetto del ministero dell'Istruzione "Nuove Tecnologie e Disabilità" che ha portato alla costituzione in quasi tutte le province italiane di un apposito servizio di consulenza chiamato CTS (Centro Territoriale di Supporto). Un ruolo importante svolgono i libri di testo accessibili e fruibili da tutti, purché ovviamente forniti in formato digitale. Si analizza sinteticamente la normativa di supporto e lo stato dell'arte. Si introduce il concetto di "competenze compensative" considerando che l'efficacia reale di questi strumenti deriva spesso più da come si sanno usare che dalle loro caratteristiche tecniche. E fondamentale in questo campo è ovviamente il ruolo della scuola. Pur usando quasi sempre tecnologie di accesso che sono comuni ad altri contesti di utilizzo, la scuola deve a volte far fronte ad esigenze particolari, che difficilmente si incontrano altrove. Si esamina in particolare il problema della scrittura matematica in caso di disabilità motoria. ipovisione e cecità. Si conclude con una panoramiche delle problematiche relative all'uso delle tecnologie compensative per gli alunni con dislessia e gli altri disturbi specifici di apprendimento, soffermandosi anche in questo caso su risorse e criticità.
Anno di pubblicazione: 2019
Tipo di documento: Lezioni
Data ultima modifica: settembre 2019
Monfredini M.
Il lavoro visto in un’ottica nuova: Orazio
Dati editoriali: Tesi Corso di Perfezionamento "Tecnologie per l'Autonomia". Università Cattolica e Fondazione Don Gnocchi, a.a. 2010-2011
Abstract: L’elaborato intende presentare il percorso di inserimento lavorativo di Orazio, un ragazzo ipovedente grave di 26 anni affetto da retinite pigmentosa, all’interno di una struttura ospedaliera in qualità di massofisioterapista. L’esigenza di rendere più accessibile l’ambiente di lavoro alle necessità di Orazio si inserisce all’interno di un progetto più ampio di ristrutturazione della Unità Operativa nella quale lavora (reparto ambulatoriale per il trattamento di pazienti esterni). Dovendo modificare l’ambiente, perché non farlo tenendo conto dei bisogni specifici di Orazio e di chi come lui, utente del Servizio di Fisioterapia, è affetto da problematiche visive? All’interno dell’elaborato verrà seguito il cammino di Orazio verso l’indipendenza nella gestione del suo spazio di lavoro, attraverso la scelta di ausili che lo rendano autonomo nella consultazione di cartelle cliniche, referti di esami strumentali, nell’utilizzo del PC ed attraverso modifiche ambientali che ne facilitino gli spostamenti all’interno del reparto. Ci si occuperà anche delle tecnologie assistive più idonee da utilizzarsi al domicilio.
Anno di pubblicazione: 2011
Tipo di documento: Tesi
Data ultima modifica: dicembre 2011
Informazioni aggiornate al 17/07/2024 | Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus - P.IVA 12520870150 | E-mail: portale@siva.it